Lo scorso 30 dicembre il Senato ha approvato la legge di bilancio 2021, che stanzia risorse per 40 miliardi di euro. Nella manovra sono previsti una pluralità di interventi volti a potenziare il sostegno nei confronti delle famiglie con disabili e anziani non autosufficienti. Ne riportiamo i principali.

Assunzione di nuovi assistenti sociali

Il ruolo dei servizi sociali comunali è centrale nell’assistenza delle persone fragili e delle loro famiglie. Al fine di potenziarli e raggiungere un livello essenziale delle prestazioni, la legge di bilancio ha previsto di riservare 180 milioni di euro all’anno per l’assunzione di assistenti sociali negli ambiti territoriali.

Un nuovo fondo per i caregiver familiari

Presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali è stato istituito un fondo a sostegno dei caregiver familiari, con una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023. Queste risorse dovranno essere utilizzate a copertura di interventi legislativi volti al riconoscimento dell’attività di cura dei caregiver. Ricordiamo che, ad oggi, una legge nazionale a tutela di queste figure non esiste ancora.

Nel 2017 era già stato creato un fondo ad hoc, per il quale, tuttavia, è stata recentemente prevista una ripartizione tra le regioni, che dovranno usare le risorse per interventi a favore dei caregiver.

Fino a 500 euro per madri disoccupate

La manovra ha introdotto un contributo mensile per le madri disoccupate o monoreddito che fanno parte di nuclei familiari monoparentali con figli a carico con una disabilità superiore al 60 per cento. Il contributo avrà un valore massimo di 500 euro e sarà disponibile per il 2021, il 2022 e il 2023.

Misure per lavoratori a rischio

Per tutelare le situazioni più a rischio, dal 1° gennaio al 28 febbraio i lavoratori dipendenti immunodepressi, con patologie oncologiche o sottoposti a terapie salvavita e le persone con disabilità grave potranno usufruire di un periodo di assenza dal servizio, che sarà equiparato al ricovero ospedaliero (come previsto in precedenza dal decreto Cura Italia).

Inoltre, questi lavoratori fragili potranno svolgere l’attività lavorativa in smart working.

Superbonus 110% per le barriere architettoniche

Oltre a prorogare al 30 giugno 2022 le detrazioni del 110% per le spese di efficientamento energetico e gli interventi antisismici, la legge di bilancio estende l’agevolazione ai lavori finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche. Questi ultimi possono essere svolti non soltanto a favore di disabili ma anche di anziani (over 65).

Fondo per l’Alzheimer e le demenze

La manovra prevede l’istituzione del Fondo per l’Alzheimer e le demenze, che potrà contare su uno stanziamento annuale di 5 milioni di euro per il 2021, il 2022 e il 2023.

Il fondo dovrà finanziare le linee di azione previste dalle regioni sulla base del Piano nazionale demenze e gli investimenti da esse effettuati per il potenziamento della diagnosi precoce, del trattamento e del monitoraggio dei pazienti con malattia di Alzheimer.

Fondo per i disturbi dello spettro autistico

Per il 2021 il Fondo per la cura dei soggetti con disturbo dello spettro autistico è stato incrementato di 50 milioni di euro. Le risorse del fondo dovranno essere utilizzate per progetti di ricerca, per l’incremento delle strutture semiresidenziali e residenziali specializzate in questi disturbi e per l’incremento del personale nel settore.

Fondi per la non autosufficienza e la disabilità grave

Per il 2021, il 2022 e il 2023, la legge di bilancio ha incrementato di 100 milioni il Fondo per le non autosufficienze e di 20 milioni il Fondo “Dopo di noi” (per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare).

Contributo per la FISH

Per il 2021 viene aumentato di 400.000 euro il contributo per la FISH, la Federazione

italiana per il superamento dell’handicap, al fine di garantire le attività di inclusione sociale delle persone con disabilità.

APE sociale

La speciale misura per l’uscita anticipata dal mondo del lavoro, che si rivolge anche a chi assiste un familiare con grave disabilità, è stata prorogata di un anno.

Ecco alcuni link di approfondimento:

 disabili.com

 altroconsumo.it

Menu